A+ A A-

                                                 Preghiera a Maria Regina del Carmelo

foto-3

O Vergine Maria, Madre e Regina del Carmelo, unita mirabilmente al mistero della redenzione, tu hai accolto e custodito nel cuore la parola di Dio e hai perseverato con gli apostoli in preghoera in attesa dello Spirito Santo.
In te, come in una perfetta immagine, noi vediamo realizzato quello che desideriamo e speriamo di essere nella chiesa.
O Vergine Maria, mistica stella el monte carmelo, illuminaci e guidaci sulla via della perfetta carità: attiraci nella contemplazione del volto del Signore. 
Veglia con amore su noi tuoi figli rivestiti del tuo Santo Scaapolare, segno della tua protezione e risplendi sul nostro cammino, perchè giungiamo alla vetta del monte che è Cristo Gesù, tuo figlio e nostro Signore. 
Salve Regina.


AVE DEL CARMINE (Canto popolare alla Madonna del Carmine)

Ave del Carmine, Madre e regina, l'alma mia supplice, a Te s'inchina
s'inchina e invoca, da Dio mercè, Madre del Carmine prega per me (2 volte)

Il tuo sant'abito mi coprre il petto, d'amore è simbolo di dolce affetto
lo stringo e bacio, chiamando Te, Madre del Carmine, prega per me (2 volte)

Da Gesù ottienimi, pieno perdono, che amrti io voglio, questo propongo
questa è la grazia che chiedo a Te, Madre del Carmine prega per me (2 volte)

 

 ATTO DI CONSACRAZIONE ALLA BEATA VERGINE DEL CARMINE

O Maria, Madre e decoro del Carmelo, a te conoggi la mia vita, quale piccolo tributo di gratituper le grazie che attraverso la tua intercessione ho ricevuto da Dio. Tu guardi con particolare benevolenza coloro che devotamente portano il tuo Scapolare: ti supplico perciò di sostenere la mia fragilità con le tue virtù, d'illuminare con la tua sapienza le tenebre della mia mente, e di ridestare in me la fede, la speranza e la carità, perché possa ogni giorno crescere nell'amore di Dio e nella devozione verso di te. Lo Scapolare richiami su di me lo sguardo tuo materno e la tua protezione nella lotta quotidiana, sì che possa restare fedele al Figlio tuo Gesù e a te, eviil peccato e imitando le tue virtù. Desidero ofa Dio, per le tue mani, tutto il bene che mi riuà di compiere con la tua grazia; la tua bontà mi ottenga il perdono dei peccati e una più sicura fedeltà al Signore. O Madre amabilissima, il tuo amore mi ottenga che un giorno sia concesso a me di mutare il tuo Scapolare con l'eterna veste nuziale e di abitare con te e con i Santi del Carmelo nel regno beato del Figlio tuo che vive e regna per tutti i secoli dei secoli. Amen.

 IL PRIVILEGIO SABATINO

Il Privilegio Sabatino, è una seconda Promessa (riguardante lo scapolare del Carmine) che la Madonna fece in una Sua apparizione, ai primi del 1300, al Pontefice Giovanni XXII, al quale, la Vergine comandò di confermare in terra, il Privilegio ottenuto da Lei in Cielo, dal Suo diletto Figlio.
Questo grande Privilegio, offre la possibilità di entrare in Paradiso, il primo sabato dopo la morte. Ciò vuol dire che, coloro che otterranno questo privilegio, staranno in Purgatorio, massimo una settimana, e se avranno la fortuna di morire di sabato, la Madonna li porterà subito in Paradiso.
Non bisogna confondere la Grande Promessa della Madonna con il Privilegio Sabatino. Nella Grande Promessa, fatta a S. Simone Stock, non sono richieste né preghiere né astinenze, ma basta portare con fede e devozione giorno e notte indosso, fino al punto di morte, la divisa carmeche è l'Abitino, per essere aiutati e guidati in vita dalla Madonna e per fare una buona morte, o meglio per non patire il fuoco dell'Inferno.
Per quanto riguarda il Privilegio Sabatino, che riduce ad una settima massimo, la sosta nel Purgatorio, la Madonna chiede che oltre a portare l'Abitino si facciano anche preghiere e alcuni sacrifici in Suo onore.