• Santuario del Carmine - S.Maria Negrar
  • Santuario del Carmine -S.Maria Negrar
  • Santuario di Lourdes
  • Santuario di Fatima
  • Santuario de La Salette
A+ A A-

 

Camposcuola Elementari e Medie a S.Giovanni in Loffa - Luglio 2014

Questi sono i nomi …

Sembra il versetto del libro dell’Esodo che elenca i nomi delle persone del popolo d’Israele che raggiunsero la Terra Promessa. Immaginate invece di vedere scritti i nomi degli animatori e degli animati che hanno partecipato al campo elementari-medie a San Giovanni in Loffa, in questa piovosa estate 2014.
Può sembrare un inizio un po’ strano per un articolo, ma non molto se serve a richiamare/evocare la tematica del campo che presenta delle analogie con l’esperienza vissuta dal popolo d’Israele narrata nel libro dell’Esodo.

Tutti a grandi linee conosciamo la storia degli ebrei oppressi dagli egiziani e di come, sotto la guida di Mosè, passarono da una condizione di disagio (schiavitù), uscendo dall’Egitto (prova del deserto, ambiente poco ospitale) per giungere alla Terra Promessa (un Dio fedele che mantiene la sua promessa e la sua alleanza col popolo … con ciascuno di noi).
Questo racconto può essere letto come una metafora della nostra vita, dove quotidianamente sperimentiamo situazioni di schiavitù.
Al campo abbiamo provato a concretizzare queste situazioni, guardando cosa ci rende schiavi ai giorni nostri (cellulare, denaro, fama, moda, possesso delle persone, potere, ecc.) e a comprendere che per essere liberi da questi vincoli è necessario intraprendere un cammino lungo e faticoso, pieno di insidie e falsi arrivi (miraggi), che rischiano di distoglierci dalla meta, quella vera e autentica verso la quale solo Gesù ci può condurre.

Questa è l’esperienza che abbiamo vissuto durante il campo, in un’ambientazione suggestiva: era/correva l’anno 18.. e noi eravamo dei coloni europei in viaggio su delle carovane dirette verso il Far West. Una storia movimentata che è servita come spunto per giocare la nostra avventura (tutto è un gioco, ma nulla si fa per gioco!).
Ciascuno di noi era un colono che dalle coste dell’est voleva spostarsi verso ovest in cerca di nuove terre, più ricche e meno popolate, per cacciare, coltivare e cercare metalli preziosi come oro e argento. Le nostre guide erano un colono irlandese e un pellerossa, che ci hanno accompagnato in questo “folle viaggio”, con i loro consigli frutto della la loro esperienza.

Sono stati giorni intensi, vissuti in un clima di accoglienza, di gioia e di servizio gli uni verso gli altri, con animatori che si sono spesi senza risparmio di energie e fatica durante la preparazione e lo svolgimento del campo. Animatori capaci di farsi carico di situazioni complicate, che hanno saputo gestire senza manie di protagonismo, mostrando, al contrario, spirito di confronto e collaborazione. E queste testimonianze sono state un segno di maturità, oltre che un’importante occasione di crescita per tutti.

Don Enrico e suor Giusy quotidianamente ci facevano riflettere su quello che accadeva nella vita delle nostre carovane, offrendoci una lettura di speranza e invitandoci a essere capaci di fare affidamento su Dio-Padre. Come quando abbiamo litigato (per davvero) per i giacimenti d’oro che erano stati trovati al campo, (litigio voluto e pilotato a dovere dagli animatori). Due figure, quelle di Don Enrico e Suor Giusy, discrete ma sempre presenti e attente, e sicuramente rassicuranti per lo scrivente. Un grazie a Don Gaetano che ci ha ricordato nella preghiera e che ha condiviso con noi la penitenziale, ma soprattutto un grazie a voi animatori.

Questi sono i nomi:

Emanuele e Irene Avesani, Federico Signorini, Francesco Cazzadori, Fretti Andrea, Paolo Barzon, Rachele e Michela Bernardinelli, Mattia e Daniel Zocca, Francesco Beraldini, Matteo Mignolli, Nicola Berzaccola, Giovanni Guerra, Francesco Righetti, Giulia Zantedeschi, Federica Poiesi, Eleonora Albano, Arianna Corsi, Martina Bottura, Francesca Panato, Paola Zardini

                                                                                                     (Francesco Soffi )

 FOTOGALLERY del CAMPO